Home

Giovani e adulti

Disagio psichico

Famiglie fragili

Immigrate  sfruttate

Un po' di storia

Link

Fisionomia  del  CIRS  di  Genova

Un po' di storia

CIRS Nazionale

A Genova si è sviluppata un'intensa attività già a partire dal 1958, in linea con l'impostazione nazionale. Sono stati attuati : una Casa famiglia, un laboratorio di cucito a carattere industriale, un ufficio di assistenza sociale. Dal 1977, a seguito del passaggio ai Comuni delle competenze in campo assistenziale, inizia la collaborazione con l'Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Genova, tuttora in atto.

Le iniziative via via si trasformano per rispondere meglio alle esigenze emergenti:

1979 -   La Casa Famiglia  si trasforma in Comunità Alloggio femminile per minori.

1980 -  Cessa l'attività del laboratorio di cucito, che confluisce nella Tessilcoop, cooperativa finalizzata ad essere, oltre che Ente di produzione, anche strumento di mediazione al lavoro per handicappati e disadattati.

1987 - Viene stipulata con l'Assessorato ai Servizi Sociali la Convenzione per la gestione dell'Alloggio Giovani, la prima iniziativa ufficiale nel campo dei giovani adulti in condizione di precarietà (di fatto già in atto dal 1982 come appendice della Comunità per minori).

1991 -  La gestione della Comunità per minori viene ceduta alla Cooperativa Sociale "L'ORSA", costituita dai dipendenti del CIRS impegnati in essa.

1994 -  Il 30 settembre il Centro provinciale si costituisce in Associazione autonoma;

1995 - Il   18 gennaio   1995   ottiene    l'iscrizione al  Registro     delle Organizzazioni di Volontariato della regione Liguria e il 14 luglio 1995 ottiene il riconoscimento della personalità giuridica privata.

Dagli anni '90 il CIRS di Genova sceglie come ambito previlegiato d'intervento i "giovani adulti", perché appare come il settore più sguarnito di iniziative eppure molto bisognoso di attenzione.
Le strutture e i servizi organizzati in proprio o in collaborazione con altri Enti del Privato Sociale e con il Comune sono tuttora in atto (vedere pagine precedenti).